[ENGLISH VERSION BELOW]

Nel 1925 il Presidente del Milan, Piero Pirelli, sollecita la costruzione di uno stadio calcistico nelle vicinanze dell’Ippodromo per il Trotto.
Nato per ospitare le partite casalinghe del Milan, lo stadio diviene “terreno amico” anche per l’Inter, a partire dalla stagione 1947-1948.
Nel 1980, questo tempio del calcio viene intitolato alla memoria dell’indimenticato Giuseppe Meazza, giocatore milanese dell’Inter e del Milan e due volte Campione del Mondo con la Nazionale.
In occasione della Coppa del Mondo di calcio del 1990, dopo aver accantonato l’idea della costruzione di un nuovo impianto, il Comune di Milano decide di dare inizio a un profondo rinnovamento dello stadio.
Il colore dei seggiolini installati distingue cromaticamente i quattro settori in cui viene suddiviso lo stadio: rosso e arancione per i rettilinei, verde e blu per le curve. Gli 85.700 posti a sedere che ne risultano, sono tutti coperti da lastre in policarbonato che garantiscono un maggior comfort agli spettatori.
La parte sovrastante il terreno di gioco rimane a cielo aperto, permettendo che gli incontri possano comunque svolgersi in condizioni naturali, climatiche e di luminosità. Viene realizzato un nuovo impianto di illuminazione e un sistema di riscaldamento del manto erboso per tenere costantemente controllata la temperatura, impedendo la formazione di ghiaccio.
L’ 8 giugno del 1990 lo stadio ospita la partita Argentina – Camerun, match di apertura dei Campionati del Mondo. La “Scala del calcio” ospita le passioni di decine di migliaia di tifosi, con una media di due incontri a settimana nella stagione sportiva.

ENGLISH

In 1925, President of A.C. Milan Piero Pirelli called for the construction of a soccer stadium near the Hippodrome for Trotting Races .
The Stadium was built to host mainly Milan’s matches of A.C. Milan, but in 1947-1948 it became the home of Inter as well.
In 1980, this “Temple of Soccer” was named “Giuseppe Meazza” to honor the unforgettable Milanese player who played both for Inter and AC Milan and was a two-time World Champion with the Italian national team.
In 1990, on the occasion of the World Cup, the City of Milan decided to work on a deep renovation of the stadium, discarding the idea of building a new structure.
The color of the seats marks the sections of the stadium: red and orange for the back straight bleachers; green and blue for the curves. The 85.700 seats are covered by polycarbonate slabs for spectator comfort.
The game field remains uncovered, allowing the matches to take place with natural light and weather conditions. A new lighting system has been installed, as well as a new heating system for the grass keeping its temperature constantly controlled, preventing the ground from freezing.
On June 8th, the stadium hosted the opening of the World Cup 1990: Argentina – Camerun. The “Temple of Soccer” is now the home of thousands of fans, hosting an average of two matches a week during the sport season.